• Redazione

Dall'Inghilterra arriva lo studio: colpa dell'Adenovirus la diffusione dell'epatite.

L'Agenzia per la sicurezza sanitaria del Regno Unito redige un report che sostiene che alle origini delle rare epatiti verificatisi in diversi paesi tra cui l'Italia, ci sia l'Adenovirus.



L'Adenovirus è l'agente patogeno più comune rilevato nel 75% dei casi confermati ed in particolare il ceppo F41 sarebbe la causa più probabile di epatite.


Ci sarebbe stato un cambiamento nella composizione genetica del virus in grado innescare più facilmente l'infiammazione del fegato.