• Redazione

Genova. Ragazzo cieco aggredito e rapinato. Gli sottraggono il bastone e lo lanciano lontano.

Sampierdarena. Un quartiere di Genova. La sera del 24 aprile presso il capolinea del bus di via Degola,



un ragazzo non vedente viene aggredito e rapinato da due balordi che sotto la minaccia di un coltello l'hanno privato del portafogli contenente 50 euro, dell'Iphone modificato per funzionare con i comandi vocali vista la sua cecità e come se non bastasse anche privato del bastone, lanciato lontano. Il ragazzo non vedente che non ha riportato ferite lievi, è stato aiutato da un passante che ha recuperato anche il bastone con cui il non vedente è riuscito a rientrare presso la propria abitazione. La mattina del 25 il giovane è stato accompagnato a depositare regolare denuncia e le forze dell'ordine hanno subito iniziato a visionare le telecamere della zona, con la speranza di scorgere i due criminali. L'aggressione ha devastato psicologicamente il giovane che rientrava a casa dopo aver fatto visita ad un parente, regolarmente autorizzato per la sua patologia.

Otre al danno psicologico, il giovane ora dovrà riacquistare un dispositivo mobile e riadattarlo nuovamente con tutte le app utili per tenerlo vicino agli altri e a ciò che succede nel mondo. Una delle tante storie italiane che indignano e che spingono a chiedersi il perché al mondo vi siano soggetti così pieni di cattiveria e frustrazione.

Nicola Scillitani Per InVeritas Press