• Redazione

Stuprano ragazzo disabile. Ragazza applaude e gioisce. Condannata anche lei in cassazione

La cassazione ha confermato l'accusa di violenza sessuale di gruppo ai danni di un ragazzo disabile obbligato a subire abusi da parte di una decina di giovani. Il fatto è avvenuto in Calabria. La denuncia è partita quando i genitori della vittima hanno scoperto dell'esistenza di un video.



Accusata in particolare una 23enne che pur non partecipando direttamente alle violenze avrebbe applaudito e fomentato la violenza. In un video registrato la donna avrebbe detto: "troppo forte raga quell'altro gli sta facendo pure il video".