• Redazione

Precaria da 18 anni vince il posto a scuola, ma per un click errato sul modulo on-line lo perde.

Maria Falbo, 41 enne di Cremona, sposata e con tre figli, precaria da 18 anni presso una scuola d'infanzia, finalmente aveva coronato il suo sogno di ricevere il posto fisso, ma un errore umano l'ha condotta dritta nell'incubo.



Durante la procedura di compilazione del modulo on-line ha per sbaglio cliccato sul tasto "rinuncio" e come per magia tutto è svanito. Sacrifici ed impegno non le sono serviti perché a quanto pare nessuno l'ha ascoltata, e l'errore non è stato corretto.


Tutto ha inizio quel tragico 9 di agosto, quando aveva facoltà di scegliere la provincia per il lavoro. Maria si è connessa al portale e ha compilato la modulistica on-line, a causa del Covid, ma un rallentamento della sua linea internet o sul portale a causa dei numerosi accessi, le ha creato problemi nel cliccare sui pulsanti. La procedura sembrava essere andata a buon fine, come da conferma ricevuta dalla mail con documento pdf allegato. Guardando poi il documento allegato ha capito che aveva rinunciato al posto di lavoro.


A nulla sono servite le sue telefonate rotte dal pianto. Un click sbagliato le è costato un futuro migliore e l'omertà umana, quella che non è calcolatore come un computer, ha dato il massimo di se stessa.


Il lavoro non l'avrà e quanto odierà in futuro la tecnologia... Come può un click sbagliato farti perdere un lavoro che ti spetta di diritto?...


Tutte le news su Facebook: https://www.facebook.com/groups/1306099683216206/